Seguito del post della notte …..

 

 

Un’ altra mezza dozzina di commenti dei lettori on-line de ” ILSECOLOXIX.IT” .

 

 

5 ) Scrive “ gattobirmano”   –…. i vari metodi abortivi sono di fare il feto a pezzi (metodo di dilatazione ed espulsione), di aspirarne prima il cervello, di avvelenare il liquido amniotico, di tirarlo fuori e immergerlo in un secchio per soffocarlo e intanto lui cerca di scappare…. —     Mah….      Io  sono dell’ epoca in cui , purtroppo , si abortiva come e più di adesso , ma clandestinamente e con la paura che qualche benpensante facesse intervenire  i carabinieri .  L’ operazione, senza anestesia , durava quattro o cinque minuti , di tutte quelle manovre  non ci sarebbe stato  nemmeno  il tempo ed il   ( tristissimo ) risultato era una squallida  catinella con dei grumi di sangue  .   E la speranza che non ti capitasse mai più .

 

6 ) Ci sono tormenti personali che certamente terranno compagnia a lungo. A questi si accompagneranno i commenti dei Savonarola di turno, che accuseranno di avere ucciso il suo cucciolo.

 

7 ) Ciascuno può avere la sua opinione sull’aborto, le leggi esistono e se qualcuno vuole metterle in discussione deve usare i mezzi adatti. Detto ciò ricordo che vietare l’aborto costringe donne in difficoltà ad azioni decisamente più pericolose(soluzioni casalinghe) o costose(andare all’estero).
La Ru486 è un mezzo, che non può essere demonizzato in quanto tale, che va utilizzato con l’ausilio di personale qualificato che ne consigli la gestione.
La chiesa o il governo decidono come devono essere effettuate le altre pratiche mediche? No. Quindi le loro ingerenze sulla gestione della Ru486 sono pretestuose.                    Sarei comunque molto interessato a sentire, tra qualche tempo, l’opinione delle donne su quale metodo abortivo sia preferibile.
Se sia meglio una procedura indolore, effettuata dal medico e che dura pochi minuti, od una ben più cruenta e dolorosa che dura – quando va bene – tre giorni, durante i quali la donna, se rifiuta il ricovero, è sostanzialmente priva di assistenza.

8 ) Secondo me si paragona la RU486 alla comune pillola anticoncezionale…cosa che non è affatto .

9 ) Ma chi è” gattobirmano” , la sorella di Dario Argento? Ma si può scrivere cose del genere, raccontando un aborto come se fosse una scena da film dell’orrore? Non sa proprio che cosa siano il rispetto delle scelte altrui, e soprattutto il dolore che certe scelte possono provocare. La RU486 serve anche a ridurre l’invasività dell’intervento e può essere assunta entro la settima settimana, non oltre. Esiste da 20 anni, è usata da altrettanti in tutta Europa, solo qui si usano questi toni apocalittici. Mi dispiace per questi nuovi Savonarola, il mondo sta andando da un’altra parte, se ne facciano una ragione.

10 ) Ho letto che la giovane di Bari che ha abortito ( prima in Italia ) con la RU486  «non ha voluto RIPETERE l’ esperienza della sala operatoria e dell’ anestesia».
Si tratta dunque di un secondo aborto dopo un primo avvenuto per via chirurgica?
Se così fosse mi chiedo anche: ma a questa ragazza, anziché  spiegare il funzionamento della RU486, qualche ginecologo non poteva renderla edotta dell’esistenza dei metodi contraccettivi?    Bah, la mente umana non finisce mai di sorprendere…

 

Seguito del post della notte …..ultima modifica: 2010-04-08T23:21:00+02:00da wally_giana
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Seguito del post della notte …..

  1. Amica cara! L’ignoranza è sempre molto diffusa e, con essa, la caccia alle streghe. In questo mondo di “furbi”sono centinaia i medici che si dicono obiettori nel pubblico e poi nel privato obiettano ben poco. In tutto questo chi paga il conto è sempre e comunque la donna, che deve “starci attenta” lei perchè il lui non se ne cura.. E, come diceva mia nonna, “..quando che l’omo el gà finio, el se tira sù le braghe e bona note, invese a la dona ghe toca el resto..”.
    Avanti, comunque, sempre avanti..
    Ciao, Anna

  2. VORREI SAPERE CHI ( E PERCHE’ ) E’ ENTRATO NEL ” RETROBOTTEGA ” DEL MO BLOG ED HA ELIMINATO IL COMMENTO DI SASA’ , DI CUI AVEVO AVUTO COMUNICAZIONE CON LA MAIL CHE COPIO-INCOLLO QUI DI SEGUITO . — Ciao wally_giana , sasà ha scritto un nuovo commento in risposta al tuo post http://wally_ giana.myblog.it/archive/2010/04/08/seguito-del-post-della-notte.html nel tuo blog web-log 2006 …. e oltre . — wally_giana

  3. Ciao… eh si è successo un mistero con questo mio appello, è sparito progressivamente da tutti i blog in cui avevo pubblicato. Ho chiesto un chiarimento alla redazione di myblog, sto aspettando una loro risposta… vediamo.
    Ciao a presto

  4. Cosa diceva il commento di sasà? se fosse vero che qualcuno si permette di entrare nel “retrobottega ” sarebbe molto, molto grave. Ai commenti non aggiungo altro, salvo che c’è tanta di quella ipocrisia a partire dal clero, dalla politica e da una parte della pubblica opinione da far venire la nausea. Siamo in piena recessione, non solo economica, ma morale, culturale e sociale.Questa è la mia opinione. cari saluti wally, la lettura del tuo blog è sempre piena di spunti di riflessione.

Lascia un commento