Avant le déluge

 

 

“” Improvvisamente  , è giunto a Genova venerdì sera verso le 18  , a bordo di un idrovolante , S.M. il Re Umberto II , accompagnato dal primo aiutante di campo , Generale Infante .

Il Sovrano , che è stato ricevuto all’ arrivo dal Generale Gloria , capo del Partito democratico Italiano in Liguria ,  ha ispezionato i lavori di ricostruzione del porto , esprimendo anche il desiderio di ispezonare la città per endersi personalmente conto deei danni causati dalla guerra e dell’ opera di riedificazione .

L’ automobile de Re era scortata da una macchina di carabinieri che dopo breve tragitto ha subito un guasto .     Il Sovrano ha così continuato il suo giro da solo , senza essere riconosciuto .

Accompagnato dal generale del Comando territoriale ,  egli si è quindi recato all’ Ospedale Militare di Villa Sanitas , a Sturla , accolto da una festosa manifestazione da parte dei militari e degli impiegato civili .

Al fine di rendersi conto dello stato di efficienza dell’ Ospedale , del numero e dello stato di salute dei ricoverati , ha visitato le corsie dei vari reparti , intrattenendosi coi degenti .

Alle 19  il Re  ha raggiunto Palazzo Spinola  , dove ha ricevuto il prefetto e varie personalità cittadine  .  Intanto , in piazza Corvetto , in via Roma e sul largo Lanfranco , si era radunata una numerosa folla acclamante e sventolante bandiere tricolori .

Una vivace reazione di elementi repubblicani ,  durante la quale sono state lacerate alcune bandiere , non ha impedito lo svolgimento della manifestazione .

Umberto II lasciava frattanto il Palazzo della Prefettura , dirigendosi in automobile a villa Gropallo sul piazzale dello Zerbino , dove ha ricevuto l’ Arcivescovo , Mons. Siri , col quele si è trattenuto a cena , dopo un lungo colloquio .

A villa Gropallo , intanto , era intervenuta una piccola folla  :  quando il Sovrano ha fatto il suo ingresso nella sala dove era atteso , è stato accolto da una calorosa manifestazione di simpatia .

Umberto II si è intrattenuto per qualche tempo , rivolgendo affabilmente la parola a ciascuno dei presenti , il cui numero andava continuamente aumentando .

Il Sovrano ha inoltre ricevuto dei profughi Giuliani , degli esponenti dei Gruppi monarchici e i dirigenti del Partito democratico italiano , nonchè alcuni rappresentanti della Stampa .  “”

 

Da  “IL SECOLO XIX”

1 Giugno 1946

 

 

 

 

 

 

 

Avant le délugeultima modifica: 2009-06-02T16:34:14+02:00da wally_giana
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Avant le déluge

Lascia un commento