Ci vorrebbe Balilla …

 

 

… quel monellaccio genovese che il 5 dicembre del 1746  lanciò un sasso gridando  ” che l’ inse !?  ”  ( che la cominci !? )  e cominciò così la rivoluzione .

Che qualcuno  faccia feste in locali  “in”  , da lui pagati , mi va bene .

Che faccia feste nelle  ville di sua proprietà , mi va bene .

Che , per portare i suoi  invitati/e  alle feste nelle sue ville , usi gli aerei dell’ esercito italiano , non mi va  per niente bene .

Chè  gli aerei sono di proprietà dello Stato  , perciò anche un po’ miei , visto che anche le mie tasse servono per mantenerli !!!

Ci vorrebbe Balilla …ultima modifica: 2009-05-31T10:12:09+02:00da wally_giana
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Ci vorrebbe Balilla …

  1. Ma l’ermetismo del tuo post è delicato bello e piacevole, si lascia facilmente penetrare e rende ciò che hai scritto molto più efficace che se fosse stato detto in modo più epresso.
    Hai ragione: la collaborazione tra Stato e Chiesa durante il ventennio dovrebbe essere esaminata più a fondo e, forse, visto che son stati detti tante volte, ci sarebbe da chiedere qualche “perdono” e qualche “scusa”.
    Vorrei che il tuo post valesse come il sasso di Balilla, in ogni caso è un contributo a tenere un po’ più desta la società italiana, a fare in modo che non si addormenti troppo.
    Ciao, e nuovamente buona settimana.

Lascia un commento