Il senatore Paolo Guzzanti del PdL …

 

… ospite oggi alle 14,30  , di Lucia Annunziata su RAI3 , ha ribadito quanto era stato pubblicato  su ” Il Corriere della Sera ”  il  18 Ottobre  scorso ,  che io copio–incollo ( in parte ) qui sotto .

“” Sul blog di Paolo Guzzanti  ,«Rivoluzione italiana», il testo compare a tutta pagina in rosso e caratteri maiuscoli: «Qualcuno molto in alto aveva deciso in Forza Italia di massacrarmi e darmi il “colpo di grazia”. Per questo si sono rivolti ad un mio nemico (di opinione) acerrimo: Giancarlo Lehner , storico e giornalista di grandissimo valore e dalla penna avvelenata. Ma Lehner è prima di tutto un galantuomo e ha con disprezzo rifiutato di fare il killer e poi mi ha scritto la lettera che pubblico qui sotto. Un documento nobile che svela una vergogna ignobile». La denuncia del senatore del Partito della libertà («nome che appare oggi grottesco») – dopo le polemiche con Mara Carfagna per la querela alla figlia Sabina («intimidazione mafiosa») e sulla relazione «moralmente indecente» tra Berlusconi e Putin – è corredata da una intervista a Lehner. «”Giancarlo, chi ti ha chiesto di colpirmi?”. “Questo non te lo posso dire, ma c’ era gente di altissimo livello, non Berlusconi, che ballava e cantava pensando che ti si potesse far fuori”». E ancora: «Una donna in particolare sembrava non stare più nella pelle». Quindi la lettera di Lehner a Guzzanti: «Non mi unisco ai Maramaldi (…) . In tempo reale, chiesero proprio a me di esercitare come perito guzzantologo e guzzantofobo il diritto-dovere di darti il colpo di grazia.                                                                                       Su di te – lo sai – avrei potuto scrivere un libro, ma ho rifiutato…» “”

( Forse sarà l’  alzheimer incipiente  , ma non ci capisco un bel nulla  …….. )

 

 

 

Il senatore Paolo Guzzanti del PdL …ultima modifica: 2008-11-09T15:50:19+01:00da wally_giana
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Il senatore Paolo Guzzanti del PdL …

  1. Anche nella mia famiglia contiamo un’amica marocchina e sua figlia completamente occidentalizzate e che non portano il velo, il mio discorso e rivolto a quante decidano di farlo e a quanti problemi ci creiamo, noi occidentali, nell’accettazione di questa loro usanza facendolo divetare spesso come un motivo di “scontro di civilta” che credo sia inesistente.
    saluti “billiconedi”

Lascia un commento