Chiuse le ” case chiuse “

——————————————————–

Gli amici Giancarlo e Filostrato

prendono parte al lutto della nipote Dolly

per la scomparsa immatura della cara zia

Rina della Lepre

La dura legge del suo breve destino

non cancella la massima

che ne ispirò l’ operose giornate

” Quodcumque boni eoeris

ad deum referto “

—————————————————————————

Il ” famoso ” necrologio falso che apparve su ” IL SECOLO XIX ”  del 21 Settembre 1958 , per commemorare la chiusura delle ” case di tolleranza . “Rina era la ” madama ” della casa di Vico Lepre . Il motto latino è quello che orna il portale dell’ antico palazzotto genovese .

 

Chiuse le ” case chiuse “ultima modifica: 2008-09-21T10:12:30+02:00da wally_giana
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Chiuse le ” case chiuse “

  1. Le case chiuse farebbero certo più onore della prostituzione in strada!
    Soddisfo la tua curiosità: faccio politica, propagando democrazia partecipata e municipalismo; questultimo si è molto manisfestato nel medioevo e di li la ricerca dell’immagine di un borgo medievale. Sarò sincero…non conosco il nome della località….nel centro della mia città misto alla modernità, seminascosto esiste qualcosa di simile rimasto dai tempi addietro.
    Mi salvo il tuo indirizzo, tornerò certamente, Giorgio.

  2. E che ti ha fatto di male il municipalismo?
    Sulla prostituzione invece che mi dici?
    Scusa il ritardo, avevi commentato sul post antecedente l’ultimo e mi sei sfuggita per qualche attimo…poi dai cassettini della mente è riaffiorato il tuo commento ed eccopmi qui. Ti ciedo scusa per questo, buona serata, Giorgio.

Lascia un commento