Come eravamo

 

Semplici , eravamo .

Entravamo nella Home di Virgilio Blog  dall’ area clienti , da un indiizio personale o , per caso  , da un motore di ricerca , ed alla nostra sinistra vedevamo scorrere il gobbo coi titoli degli ultimi post pubblicati , in tempo reale . come sarebbe normale  in internet .

Se un titolo ci attraeva , ci cliccavamo su  e ci trovavamo immersi in  un blog amico o in uno sconosciuto :  leggevamo e lasciavamo un commento , complimento o critica che fosse , firmandoci col nostro nick o con un nome qualsiasi , e poteva capitare che ricevessimo subito un contro–commento e nascesse o si rinnovasse una simpatia ( o un’ antipatia ! ) da portare avanti  .

Tra quelli che appartenevamo  ad un   gruppo , ed i guppi erano tanti , ci si dava il buongiorno la mattina e la buonanotte  la sera e ci si co–rallegrava delle contentezze o co–rammaricava dei dispiaceri degli altri .

Che a volte erano pure inventati , per far notizia , ma anche quello faceva parte del gioco .

Eravamo quasi reali , insomma .

Semplici e …. ruspanti

Come siamo , ora ?

Complicati  :  inutilmente complicati , secondo me .

Si entra nella Home di Virgilio e sono in evidenza solo titoli di video–blog , musical–blog , fantastici–superlativi–blog  :  di umili , semplici , miserelli blog , che magari potrebbero avere contenuti interessabti , nemmeno l ‘ ombra .

Ora , mi par di aver capito che si potrà segnalare alla Redazione ( forse  in carta bollata ) il desiderio di veder comparire , non so dove e come , le proprie fatiche letterarie .

E ci voleva una domanda !?

Comunque …….

Dalla Home si arriva al proprio blog e si trova un elenco di blog aggiornati , quasi sempre i soliti , con in testa le pur interessantissime notizie dalle isole Eolie o altrettanto interessanti notizie sportive da gruppi locali .

Si clicca a caso e , per fare un commento al post scelto , occorre dichiarare il proprio indirizzo e–mail e  la URL  ( nemmeno per entrare nel sito dell’ Agenzia delle Entrate occorre tanto ! )  , decifrare e mettere  in chiaro uno strampalato  geroglifico e , se va bene , dopo un bel po’ apparirà il commento .

Ed io che , chissà perchè ,  non sono “loggata” , perciò sono  peggio di AN ,  sempre figlia di un dio minore  , non riceverò mai nemmeno uno straccio di un contro–commento .

Se il progresso è questo , quasi quasi divento reazionaria !

 

.

Come eravamoultima modifica: 2008-05-20T11:04:36+02:00da wally_giana
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Come eravamo

Lascia un commento