28 Febbraio – No , non sto seguendo il Festival di Sanremo


Non ho passione per i programmi di intrattenimento , tanto meno se son musicali e , tra questi  , meno che mai il Festival della canzone italiana .
Mi piaceva nei primi anni , così lontani ed io troppo  giovane ….
Nel gennaio del 1951 , per il primo Festival , arrivò in casa , per sostituirne uno vecchio e stridulo , un apparecchio radiofonico nuovo  , un Phonola  , mi pare , largo almeno mezzo metro , di legno lucido , e noi tutti intorno a rimirarcelo , in attesa di quella sera , che forse era un venerdì .
Le serate , tre , si svolgevano nel salone delle feste del Casinò Municipale , venivano trasmesse sul secondo programma della radio , presentate da Nunzio Filogamo :  " Cari Amici vicini e lontani , buonasera ! "
Le canzoni in gara erano venti ed i concorrenti  tre , anzi quattro ;  poiché  c' erano  il Duo Fasano , Nilla Pizzi e  Achille Togliani .
Vinse la gara la giovanissima Nilla Pizzi con la canzone " Grazie dei fior … fra tutti gli altri li ho riconosciuti , mi han fatto male eppure li ho graditi  ,  son rose rosse e parlano d' amor  …." 
Arrivò seconda  " La luna si veste d' argento " , cantata ancora dalla Pizzi e da Togliani  .
La terza  fu   " Serenata a nessuno "  , ispirata al titolo di una lirica del poeta  Guido Gozzano ,  con la voce di Achille Togliani  .
L' orchestra era quella del famoso Maestro Cinico Angelini .
Quel  primo Festival  ,  non aveva niente a che fare col fulgore degli anni successivi .
Si vide dalle foto sui quotidiani dei giorni seguenti , che cantanti si esibivano sul palco mentre il pubblico era seduto a tavolini tra i quali giravano i camerieri che servivano le consumazioni .
E gli ascoltatori potevano , a casa , leggersi tranquillamente un libro .

 


28 Febbraio – No , non sto seguendo il Festival di Sanremoultima modifica: 2007-02-28T23:54:04+01:00da wally_giana
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “28 Febbraio – No , non sto seguendo il Festival di Sanremo

  1. Cavolo! Veramente tanto lontano quanto diverso. Posso solo dire che ogni tanto, negli anni passati, quanche festival l’ho seguito, poi col tempo l’interesse è andato scemando. A parte il livello delle canzoni spesso basso, mi facevo condizionare anche da chi fosse il conduttore o i conduttori. Quest’anno qualche attimo mi sono lasciato tentare dal seguire San Remo, a parte Pippo che è sempre un Grande, c’è la bella Michelle. Simpatica, bella, poi si adatta bene a far qualsiasi cosa, ballare, presentare, cantare, le manca solo di supervalutare l’usato e l’opera sarebbe completa. Mi ci vorrà un pò di tempo per metabolizzare le canzoni. Un primo ascolto non mi basta mai a parte ci si sentano canzoni così strepitose da riuscire a surclassare le altre da subito. Una nota per l’Arcivescovo: Stai a casa! Un bacio ! Sgnaps

Lascia un commento