20 Maggio – Cose così …

Da "AFFARI ITALIANI " –  Quotidiano on line –

Adesso influenti rappresentati islamici si sono uniti ai cristiani nella lotta al boicottaggio del film , dicendo che il "Codice Da Vinci" è blasfemo in quanto diffonde bugie sulla figura di Gesù Cristo.

"Il sacro Corano riconosce Gesù come un profeta.
Quello che si dice nel libro è un insulto sia ai cristiani che ai mussulmani" ,  ha detto all'agenzia Reuters Maluana Mansoor Ali Khan , il segretario generale dell'organizzazione di rappresentanti religiosi mussulmani indiani Jamiyat-ul-Ulema , che ha aggiunto: "In India i musulmani aiuteranno i loro fratelli cristiani nelle proteste per difendere il credo religioso che ci accomuna . "

20 Maggio – Cose così …ultima modifica: 2006-05-20T00:33:37+02:00da wally_giana
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “20 Maggio – Cose così …

  1. Se “Il codice Da Vinci” sta suscitando tutte queste polemiche, è possibile che Dan Brown sia andato a rubare in casa di ladri? Per quanto mi riguarda è soltanto nata una nuova moda. Le librerie sono piene di libri pro e smentita de “Il codice Da Vinci”. Diciamo che ci stanno mangiando in parecchi. Certo è che la chiesa cattolica, di scheletri negli armadi ne conserva parecchi e non c’è bisogno di leggere il libro (basato su realtà ed immaginazione) per convincersene. Basta leggere i libri di storia e aver seguito la storia recente. Un Marchinkus non è fantasia, così come non lo è Calvi, Sindona, la Banda della Magliana, e tante altre figure che girano intorno a storie poco chiare relative allo IOR. I mussulmani come i cattolici, hanno tutto l’interesse ad evitare che un libro, un film, o qualsiasi evento iper mega mediatico, possa insinuare dubbi nella mente del popolo. Meglio quindi fare una controcampagna, con tanto di preti davanti ai cinema (visto con i miei occhi). Si sa che la manipolazione delle anime è fondamentale per tenere unito il gregge. Saluti, George.

  2. Akamotasan : Non sono pezzi scritti a quattro mani. sono un guanto di sfida, un tema in classe. Due persone che si stimano, ma non si conoscono se non a livello letterario, che provano a vedere come le differenze del carattere emergono nella narrazione prima dei vizi (mi manca solo l’avarizia) e poi nei luoghi (visitati e talvolta non)

    p.s. Oggi pomeriggio esce Territori, una nuova città
    p.p.s. Figurati se gli omosessuali preoccupano me, se nei commenti li chiamo “finocchi” è perchè mettendo al bando il politicamente corretto, mi schiero apertamente contro le storture e le discriminazioni .

Lascia un commento