19 Maggio – Da ” laRepubblica.it “

……….

"La Chiesa è ben consapevole  – ha detto il Papa –  che alla struttura fondamentale del cristianesimo appartiene la distinzione tra ciò che è di Cesare e ciò che è di Dio , cioè tra lo Stato e la Chiesa , ossia l'autonomia delle realtà temporali" .
Secondo Benedetto XVI , "questa distinzione e autonomia la Chiesa non solo riconosce e rispetta , ma di essa si rallegra, come di un grande progresso dell'umanità e di una condizione fondamentale per la sua stessa libertà e l'adempimento della sua universale missione di salvezza".

"In pari tempo  – ha proseguito –  , e proprio in virtù della medesima missione di salvezza , la Chiesa non può venir meno al compito di purificare la ragione , mediante la proposta della propria dottrina sociale , argomentata a partire da ciò che è conforme alla natura di ogni essere umano , e di risvegliare le forze morali e spirituali , aprendo la volontà alle autentiche esigenze del bene".

………

AMEN !

 

19 Maggio – Da ” laRepubblica.it “ultima modifica: 2006-05-19T08:29:21+02:00da wally_giana
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “19 Maggio – Da ” laRepubblica.it “

  1. Gesù ha detto “date a Cesare quello che è di Cesare ed a Dio quello che è di Dio”; da quì sembrebbe che le due cose siano separate ed è così in questa fase storica che ci troviamo ed in cui si trovò a suo tempo anche Gesù. Ma Gesù disse anche a Pilato, sconcertandolo. ..;…. “il tuo potere non lo avresti se non ti venisse da Dio”. Allora ne consegue che anche quello temporale è di Dio. Dopo l’allontanamne to dell’uomo da Dio, le due strade si sono separate; ma nella Bibbia è promesso il regno dei Cieli con, le Nozze dell’Agnello; questo cosa significa? Significa che torneranno ad essere UNO, come è giusto che sia; sono ora separati, come Abele e Caino;…. ma è un lungo discorso, che ripercorre tutta la storia biblica fino ad oggi!! Significa che sia l’attuale ufficiale potere politico che quello religioso, sono relativi, rispetto al potere di chi ‘governerà’, il Regno dei Cieli, cioè il Cristo al ritorno; (non tra milioni di anni; direi adesso, ma ti sconcerterei e non lo dico). perciò prepariamoci al Nuovo, che è però quello che tutti coloro che cercano Dio ed il Bene hanno sempre desiderato!
    …………… …..Dici che mi voglio immedesimarmi in Lui; hai detto bene IMMEDESIMARMI, non IDENTIFICARMI; ne abbiamo parlato in posti precedenti a chi mi faceva la stessa tua osservazione; senti ma se sei innamorato di qualcuno, il miglior modo per capirlo non è quello di immaginarsi a vedere il mondo con i suoi occhi? Invito chiunque a farlo, è un segno di umiltà, non di arragonza; per fare laSua Volontà, in qualche modo dobbiamo comprenderlo, in modo che ci rendiamo conto delle ragioni; pensi che Lui si offenda? Se un bambino fa così con i genitori, pensi che si offaendano mo si inteneriscano, perchè notano un segno di collaborazione, di amore verso i genitori, vedono il frutto del loro amore, rientare nell’Amore stesso che li ha generati; è un segno di avvicinamneto al Regno dei Cieli!!!! IDENTIFICARSI, è tutta una cosa diversa, perchè non ci spetta e perchè non corrisponde alla realtà!!!
    A pèrescindere, da tutto prova a riflettere su ciò che è scritto nei post; una visione rinnovata del Cristianesimo, partendo dalle fondamneta; il discorso è lungo verrà fuori per gradi; sò che le rezioni ufficiali non sono quelle che dovrebbero essere; ma il tempo deciderà tutto………. . Non parlo a mio nome personale; ma non stò per ora a preciasare… Mi affido alla sincerità di tutti…..a prescindere da qualsiasi proveneinza e mentalità; il discorso è universale, nel tempo e nello spazio….

Lascia un commento