29 Gennaio (Il Presidente)

Ieri sera , zappingando tra Piero Angela con la vita di Mozart   e  "La corrida " di Gerri Scotti  , son finita tra  " L' incudine "  e  il Martelli .
Squallido  bisticcio ……
Che si dev' esser fatto il lifting ,  il Martelli ,  tant' è liscio in faccia !
E per due ore e mezzo ,  mi son visto e sentito il Presidente del Consiglio ,  con la sua politica estera e i suoi  colleghi-amici  presidenti  dei vari stati ,  cui telefona personalmente ogni giorno  .
E con le sue benemerenze in Patria ,  dove tutto va ben ……
E' terribile ,  quell' uomo lì  :  mi ha quasi convinta a votare per lui .
Perchè  in fondo  ha ragione  ,  diamogli  una mano  .
A  Forza Italia  occorre il  51% di voti per poter fare tutto ciò di cui l' Italia ha bisogno , senza essere ostacolata dall' opposizione e frenata dagli altri partiti della Casa delle Libertà !

Una volta , di un " piazzista "  così , si diceva che avrebbe saputo vendere  frigoriferi agli eschimesi .

29 Gennaio (Il Presidente)ultima modifica: 2006-01-29T09:37:53+01:00da wally_giana
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “29 Gennaio (Il Presidente)

  1. faithless?
    dio è con tutti, anche dei non credenti.
    esistono poi persone che vogliono l’egemonia su dio,
    diventando essi stessi dei,
    in fondo però basta chiudere gli occhi
    per vederlo.
    La speranza non è ciò desideriamo
    la speranza è ciò che vorremmo essere
    e dio comunque ci osserva
    ad occhi chiusi……

  2. Ho molte primavere sulle spalle,sono ormai un lupo mansueto anche se ogni tanto di fronte a certe cose che accadono nel nostro tribolatissimo pianeta.l’anti ca luce mi balena ancora negli occhi,aggressiv a e micidiale come un tempo.Per quanto riguarda il nostro emerito presidente del consiglio non mi vergogno che cinque anni orsono ho avuto fiducia in lui per poi ahimè pentirmene amaramente.Erra re è umano e almeno da parte mia non avrà piu la fiducia come penso tanti altri….vedrem o.

  3. Non sopportavo i piazzisti prima, figurati adesso. Il riferimento a Bava Beccaris, forse sono vecchio (non così tanto), forse sono colto (già un pò di più), forse sono comunista (o meglio di sinistra) da sempre. Stavo per gli indiani contro i cowboy da piccolo e poi ho proseguito.

Lascia un commento