DOLCE (di) NATALE !

  O pan döçe     Pan döçe de Natale, De forme mastodontiche Perché ö soddisfe l’oeûggio, Co-a ramma de l’ofeûggio Ciantâ in sce-a sömmitae. A questo nö se deroga, E ö Cappo de famiglia, Pe sacro ed inviolabile So privilegio, ö piggia L’arma dö sacrificio, E sûbito ö se mette A fâne tante fette, Con tûtta serietae. …………………………   … Continua a leggere

Il favoloso mondo di …. Gasparri

  Si chiamava Benedetto , ma tutti lo chiamavano Detto : avrà avuto una sessantina d’ anni  , era esile e zazzeruto e parlava  ( pochissimo ) con l’ accento della Garfagnana , tra il toscano e l’ emiliano .                                                                                                                                Anche se , le rare volte che si raccontava , diceva di suoi trascorsi da grande “ scarparo “ , … Continua a leggere

DICONO

  …… il solo che vince è sempre lui con i suoi miliardi e i suoi reati da nascondere, però, però che squallore, gente mia, che miseria. Centocinquant’anni di storia unitaria, 600 mila morti sull’Isonzo, 100 mila gavette di ghiaccio sul Don, carristi caduti con la sabbia del deserto negli occhi ,  innocenti fucilati alle Ardeatine, centinaia di migliaia di … Continua a leggere

Un ventennio gettato via

  Sedici anni di cosiddetta “Seconda Repubblica”, sedici anni di berlusconismo, di indecisionismo, di trasformismo, di ideologismo senza ideologia, e non è cambiato niente, mentre attorno a noi il mondo cambiava e si allontanava. Questa, e non la conta delle pecore domani alla Camera, è la sentenza di condanna a un ventennio gettato via. Vittorio Zucconi Da “laRepubblica.it”

Copia–incolla di un mio post di quattro anni fa

  ………. balilla è semplicemente un appellativo con cui ci si rivolgeva a Genova , quando si usava parlare  in dialetto , ad un ragazzo di cui non si conosceva il nome  — eh , balilla ! —   — ehi ,  ragazzo ! — . L’ avvenimento che rese celebre quel  ” balilla”  accadde infatti a Genova , nel quartiere di … Continua a leggere

5 Dicembre 1746

  «La Lega Nord è stata un po’ un Balilla perché ha detto: bisogna cambiare il sistema Italia che non funziona e piano piano, combattendo, sta portando a casa la riforma federale. La Lega come Balilla ha portato il cambiamento».  Renzo Bossi, figlio del leader della Lega Nord , Umberto, ha parlato così oggi a Genova alla prima commemorazione leghista … Continua a leggere